Le 10 migliori profezie Simpsoniane avverate fino ad oggi. E quali segnali oltre il 2022?

I Simpson, la più longeva ed amata sitcom animata, compie già 35 anni di programmazione. E tra le mille curiosità, la famosa serie ha spesso riservato non poche sorprese profetiche "azzeccate", sia su fatti che persone.

E allora cosa prevederà Homer detto "il Profeta" per il 2022 ed oltre? Scopriamolo insieme.


Fin dall'antichità, le più famose predizioni, hanno riguardato nomi altisonanti, fra tutti quello di Nostradamus, il quale era riuscito ad "azzeccare" fatti concernenti la storia moderna, con una particolare acutezza nei dettagli, da sbalordire anche i più scettici. Oltre a Nostradamus, che non è certamente l'unico, si trovano a distanza di tempo anche certi suoi colleghi assai stravaganti ed inaspettati, che attraverso il canale comunicativo del televisore, o "Grande visir" dei tempi moderni, offrono altresì una serie di previsioni indovinate, sia su fatti che persone, da far impallidire l'illustre indovino; e a volte totalmente sconcertanti.


Parliamo ovviamente dei "Simpsons", geniale sitcom animata e politicamente scorretta, che resta (senza dubbio) la più seguita di sempre, e che continua ad appassionare nuovi e vecchi fans da oltre 35 anni, con la peculiarità di anticipare spesso i tempi, tanto che la domanda persistente che gira ultimamente sui Social è:

  • Ma come hanno fatto a prevedere il futuro in modo così preciso e sconvolgente?

Il pazzo e meraviglioso mondo dei Simpson

Wow, sono nato lo stesso giorno del mio compleanno!Mitico!
Homer Simpson

Chi non ha guardato almeno una volta un episodio dei Simpsons? Con Homer, Margie, Lisa e Bart, le pazze avventure sulla famiglia meno convenzionale di sempre hanno contagiato di risate ed influenzato sia piccoli che grandi, inclusi addirittura i cosiddetti "politically correct". Le ragioni di tale successo sono confutabili non solo da parte dei personaggi che vivono ormai di una vita propria, ma anche dall'incredibile argomentazione sugli eventi attuali o presumibilmente futuri.

A tal proposito, capire come alcuni eventi importanti riportati durante gli anni di trasmissione si sono poi verificati nella realtà oggettiva, è il nodo centrale di studio e discussione che molti esperti, non solo nel campo comunicativo, ma anche di quello scientifico ed addirittura del soprannaturale, intendono pertanto analizzare.


Nella narrazione amorale concernente le tipiche stranezze disfunzionali e congenite del capo di famiglia, e cioè di Homer, (il quale "dice sempre tutto quello che gli passa in zucca") e di suo figlio Bart, che sa destreggiare bene lo skate, ma sminuisce sulle questioni importanti preferendo sempre la via più facile, si apre il vero scontro familiare, concretizzato dal lato opposto dall'intelligenza fuori dal comune e mai volgare della figlia Lisa e dalla saggia e tollerante moglie Marge; e con infine in mezzo ai due mondi diametralmente opposti, vi è l'eterna bimba neonata che non parla mai e tiene perennemente il ciuccio in bocca.

Ma nell'originale invenzione spassosa della famiglia gialla, che la sfanga praticamente sempre alla fine di ogni puntata, ci chiediamo come sia possibile che in un cartone così leggero (apparentemente) si possa arrivare ad indovinare minuziosamente fatti importanti come per esempio l'elezione di Donald Trump? Infatti, risulta francamente difficile da interpretare con una semplice spiegazione sintetica, soprattutto se si valuta il come ed il perché tali informazioni siano state divulgate al grande pubblico.


Il cubo giallo di Homer

“I fatti sono insignificanti; puoi usare i fatti per provare qualsiasi cosa anche se è remotamente vera! Fatti, merda!”
Matt Groening


In riferimento alle argomentazioni sulle origini delle predizioni "Simpsoniane", esse si correlano intorno ad una teoria ancora poco nota, ma sommariamente archiviata come teoria complottista, che prende il nome di "Looking Glass", e che riguarda un dispositivo capace di piegare il tempo avanti ed indietro, e permettendo di guardarci al suo interno.

Il congegno, che presumibilmente è stato costruito seguendo le indicazioni di antiche incisioni sumere ed egiziane ritrovate insieme ad un veicolo alieno precipitato nel 1947, si trasforma poi nel "Progetto Looking Glass", in cui a detta del microbiologo Dr. Dan Burisch che ha lavorato al progetto iniziale di Majestic 12, esisterebbe una certa scatola magica, di colore "giallo" (proprio come i Simpsons) che fornisce diverse probabilità di futuro.

In sintesi, le altre informazioni sul progetto segreto, riguarderebbero anche:

  • Il progetto detto anche (Alice Level of S-4) prevede la raccolta di molteplici frammenti derivanti dal futuro che mostrano uno scorcio o finestra sul mondo di domani, visibile soltanto ad alcune persone, (e forse anche allo stesso creatore e fumettista fumettista Matt Groening dei Simpson a cui forse sono state rivelate a lui in anticipo?), ritrasmessa poi in chiave cartoon;

  • Il "mondo attraverso lo specchio", ripreso dall'idea originale dell'iconico romanzo per ragazzi di "Alice nel paese delle meraviglie", sembra richiamare alcune analogie tra la realtà fantastica della protagonista che si trova a cavallo tra i due mondi, senza sapere a quale dei due appartiene concretamente, e il medesimo concetto del progetto "looking glass"; infatti i viaggi che Alice compie cadendo nella buca del bianconiglio o attraversando lo "specchio magico", si rivelano in pratica dei viaggi nel tempo quantistico, o multidimensionale, in cui i cosiddetti portali o "Stargate" (rappresentati molto bene con il Cinema, e chissà perché?) sono il ponte tra questo mondo ed altre infinite possibilità;

  • Il report dettagliato sulla nuova tecnologia del "Looking Glass", (che si può vedere ed ascoltare in Inglese, cliccando qui) riporta in auge alcune considerazioni relative al sito segreto dell'Area 51, dove sembra sia tutto collegato, ed in cui esperti come Bob Lazar, il quale sostiene di aver lavorato nella S-4 o Area 51 alla fine degli anni 80', nella reverse-engineering di origine extraterrestre, vede in tale strumento, lo scopo principale che non è quello di vedere il passato o futuro, ma "di studiare la fisica per vedere gli effetti di un'onda gravitazionale prodotta artificialmente sul tempo."

  • Secondo Frank Jacob, regista e produttore di film e documentari, nonché creatore del film Packing For Mars, il progetto "Looking Glass", deriva da un gruppo di ex ufficiali dei servizi segreti e ufficiali militari, noti come "Guardiani del Looking Glass", che continuano a rilasciare informazioni classificate sui futuri eventi che verranno. Al momento, Jacob richiama all'attenzione dello strano artefatto, in riferimento ad una particolare convergenza delle dozzine di linee temporali future riguardo due soli scenari o possibili risultati che avverranno entro l'anno 2030.

Anche se per i più scettici in materia è praticamente impossibile credere che la spiegazione di un progetto così ambizioso e futuristico detto "looking glass" possa esistere realmente, ci sono molteplici prove riconducibili direttamente alle innumerevoli storie trasmesse in questi lunghi 35 anni, che destano dubbi e notevole curiosità a proposito. E mentre le previsioni continuano ad uscire sul piccolo schermo, insieme alle vecchie puntate (che potete vedere su Italia1, Fox e Disney Plus), il quesito centrale sul come Matt Groening abbia ricevuto tali informazioni, resta ancora nel totale buio. Per ora.

E' interessante comunque scoprire che la città di Lookingglass esiste davvero e si trova solo a due ore di macchina da Oregon, città natale del Papà dei Simpsons. Quindi, altra coincidenza?


Pur considerando l'enorme dono intuitivo di Groening e del suo incredibile smart team nel riuscire a "prevedere" talune situazioni, legate spesso alla sua ostentata caparbia nel proseguire tale azzardo sulle nuove profezie, tutto lascia comunque dacché pensare. Inoltre l'idea generale che le profezie Simpsoniane continuino a verificarsi, pone un ulteriore richiamo di interesse suggestivo che vale la pena di sottolineare qui, e cioè:

  • Nell'eventualità che tali fatti poi accadono realmente, è il caso di chiedersi se, sono gli stessi Simpson che profetizzano ed indovinano prontamente, o se siamo noi (o meglio i comuni spettatori) ad esserne magicamente influenzati, tanto da dirigere le nostre future azioni nella direzione preventivamente interpretata dai divertenti Simpsons?

Ma comprendere il contorto meccanismo del "chi influenza davvero chi", è un altro rompicapo, da dedicare semmai a un prossimo spazio di discussione...


Capire un mito non è facile

Le tre piccole massime indispensabili per andare avanti nella vita. Numero uno: "Mi raccomando, coprimi!". Numero due: "Mitico! Ottima idea, capo!". Numero tre: "Era già così quando sono arrivato io!".

(stagione 2, episodio 11, 'Pesce palla... al piede')

Il fenomeno televisivo dei record sui Simpson, si basa da sempre su due fattori trasversalmente collegati tra loro e cioè: Ridere e far riflettere. L'acutezza della satira umoristica, acclamata frequentemente dalla critica, intende rivelare una triplice finalità, con l'introduzione dell'idiozia intenzionale del creatore sull'inconsapevole protagonista, per sfociare sulla rivelazione culturale di una intera nazione, cioè quella americana, attraverso :

  1. Il disorientamento iniziale sul pubblico riguardo qualsiasi azione non preventivata dei personaggi in azioni sconsiderate e politically un-correct;

  2. Il ridere incondizionato nel mentre che non possiede nessuna logica particolare se non quella di condonare le azioni "non-sense" dei suoi protagonisti;

  3. Il dirigere alla piena riflessione delle situazioni create, per comprendere in profondità le cause e gli effetti indesiderati.

Ed è proprio il testo di Marco Malaspina, ad avvicinare tutti coloro, verso un doppio uso più consapevole della stessa serie TV e cioè: di beneficiare del puro divertimento ma anche dell'approccio critico. La vita in giallo della famiglia Simpson e come riportato nel libro de"La scienza dei Simpson. Guida non autorizzata all'universo in una ciambella", è un viaggio oltre quella ciambella, in cui le emergenze scientifico-tecnologiche che i Simpson incontrano, sono affrontate a colpi di battute dotte sul piano filosofico (come nello spassoso libro "I Simpson e la filosofia. Come capire il mondo grazie a Homer, Nietzsche e soci", assolutamente da leggere) e di soluzioni a carattere pionieristico, tanto che secondo il famoso astrofisico Stephen Hawking definisce lo stesso Cartoon come: "il miglior programma mai trasmesso in televisione."


Pertanto, oltre alla Scienza e filosofia, Il buffo Homer Economicus, incontra la vera microeconomia, attraverso un brillante testo condotto dal professore di Economia, Jousha Hall della Stanford University, confermando ancora una volta di come siano importanti Homer & Family e soprattutto di come siano utili alla società moderna, e non solo quella americana. Anche il giornale britannico "The Guardian" in riferimento alla profonda funzione educativa indotta all'interno del programma TV, esprime così la sua opinione: "I Simpsons sono stati in grado di portare il metodo scientifico in un cartone animato, e al tempo stesso di dare agli scienziati una sobria lezione di vita reale."

Ma alla scienza, che oggi insegue la Religione in nuovi dogmi rappresentativi del mondo in trasformazione, l'identificazione del non-eroe espresso dal goffo Homer che insegue la sua ricerca della felicità con moduli alternativi, porta a sottolineare un aspetto impenetrabile e magico della previsione, quale abilità fruibile e possibile della realtà futura in questo mondo. Quindi, lasciando aperte tutte le possibilità del caso, è certo che i "Simpsons" continueranno a riservarci altre sorprese future, sul destino dell'umanità ancora da avverarsi.


Le 10 Profezie Simpsoniane

“[L'Homer del 1974 è andato avanti nel tempo fino al 2013]
Gelato con pezzetti di biscotto! Tv inutilmente troppo grosse! Il football il giovedì sera! E il pianeta mi sembra così caldo! Sono in ammirazione del futuro!”

(stagione 24, episodio 2, 'La paura fa novanta XXIII')


Nel corso dei suoi 35 anni, l'iconica famiglia gialla dei Simpson, ha previsto molteplici fatti storici più o meno importanti, tanto che lo stesso Groening viene considerato ormai un vero Time traveller, (come evidenziato sopra con il probabile progetto militare del Looking Glass) dato che continua il suo operato anche con un altro cartoon chiamato "Futurama", incentrato proprio sull'indicazione di una potenziale realtà prossima, rivelata alla popolazione attuale.

Ma alle continue ed insistenti domande sul come Groening ed il suo team abbiano azzeccato così tante volte, corre in soccorso lo stesso produttore e scrittore Al Jean, il quale senza esitazione ed imbarazzo, risponde: "Penso che se hai un gruppo di persone intelligenti che cercano di prevedere il futuro, se lanci abbastanza freccette, esse possono prima o poi colpire il bersaglio."

Pertanto, tra la probabilità di segnare eventuali bersagli, ed i crescenti sospetti sulle origini di tali previsioni così sapientemente accurate ed indovinate, Groening invoca la presenza continua della semplice "coincidenza" ripetuta nel modus operandi della mitica serie, che da un lato non riserva nessuna certezza tangibile e ne certifica la conferma reale di una operazione connessa ai "viaggi nel tempo", dall'altro.


Ma restano ad oggi, almeno 18 "profezie" o prove evidenti ed eclatanti da poter vedere ed interpretare, di cui OUTSIDERPOST ne intende selezionare solo 10, (ma con un ulteriore bonus sul futuro, dal 2022 in poi).


Quindi, godetevi lo spettacolo del "meraviglioso e misterioso mondo dei Simpson".

  1. La particella di Dio. Nella stagione 10 episodio 2 del 1998, nell'episodio "il mago di Evergreen Terrace", Homer predice in modo accurato un'equazione del famoso Bosone di Higgs o particella di Dio, ben 14 anni prima che gli scienziati del CERN lo avessero scoperto. Si tratta di un miracolo, ennesima coincidenza o di totali geni della matematica più bravi degli scienziati veri?

  2. Superbowl con Lady Gaga: episodio trasmesso nel 2012. Avverato nel 2017. Stagione 23 Episodio 22 detto "Lisa goes Gaga", in cui la famosa cantante Lady Gaga vola sopra i suoi fan in un abito spaziale ed usando un'imbracatura durante un concerto a Springfield. La cosa strana è che nel Superbowl del 2017, l'artista ha fatto una performance in linea con la puntata, con ben cinque anni di ritardo.

  3. Disney & Fox: episodio del 1998. Avverato nel 2019 /2021. L'Acquisizione iniziata da parte di Disney sulla 20th Century Fox, e conclusa solo tre anni dopo per circa 52,4 miliardi di dollari, arriva dopo la ennesima predizione dei Simpson, che aveva già svelato lo scoop addirittura nella stagione 10, episodio 5 del 1998!Che colpo!

  4. Il viaggio sullo spazio di Richard Branson: episodio trasmesso il 2008. Avverato il 2021. Nella stagione 25 episodio 15 in "La guerra dell'arte", il CEO della Virgin Galactic fluttua nello spazio in una sequenza praticamente identica avvenuta poi nella realtà recentemente, che tutti in totale sconcerto.

  5. Trump Presidente: episodio del 2000. Avverato nel 2016. La fotografia prova che certificherebbe in anticipo le elezioni del Presidente Trump, si ritrova in alcuni frammenti in cui Lui scende dalle scale mobili circondato dai suoi supporter che saluta, identica a quella vera scattata quindici anni dopo; anche se poi si scoprirà che si tratta di un corto filmato su youtube "Trumptastic voyage" e girato agli inizi della campagna elettorale del 2016. Ma nella puntata del 2000, "Bart to the future", o meglio nella stagione 11 episodio 17, si vede Lisa che diventa Presidente (e vestita come l'attuale vice Kamala Harris nel giorno del suo giuramento) che parla del suo precedessore (Trump) creando non poche perplessità agli spettatori della serie.

  6. Smartwatch e Facetime: episodio trasmesso nel 1995. avverato nel 2010 (facetime) e 2013 (Smartwatch). Precisamente è nella stagione 6, episodio 19, in cui Lisa viene proiettata nel futuro e si può notare l'antenato del moderno smartwatch, che arriverà solo nel 2013 con un primo modello della Samsung Galaxy Gear. Stesso discorso vale per la scoperta di Face time, che appare nella stessa puntata "Lisa's wedding", in cui Lisa parla con sua madre tramite una video chiamata, che sarebbe poi uscita solo 15 anni dopo con Apple con il nome di Face time.

  7. Pandemia globale: episodio trasmesso nel 1993/2003. Avverato nel 2020. Nel 21 episodio della stagione 4, gli abitanti di Springfield acquistano un prodotto in televendita proveniente da Osaka (Giappone), in cui all'interno vi è un virus inserito dagli impiegati giapponesi e che contagia tutta la città di Springfield. La pandemia vera, con origini probabilmente dalla Cina (e non dal Giappone) è purtroppo storia nota per tutti, e a livello globale.

  8. Il sostegno di Tom hanks: episodio del 2007. avverato nel 2022. Il famoso attore americano si è recentemente prestato per un toccante video e di puro endorsement celebrativo sul primo anno presidenziale di Biden, che pare essere arrivato prima con i Simpson, in cui lo stesso Hanks diffonde il suo messaggio molto simile alla Casa Bianca di allora.

  9. La crisi in Ucraina: episodio trasmesso nel 1998. Avverato nel 2022. Da una serie di sventurate situazioni che Omer continua a subire, egli compie un grave incidente di carattere diplomatico, che farà rinascere l'Unione Sovietica, intenta ora ad invadere l'Europa. I fatti ben noti della Russia ed Ucraina, sono in qualche modo ricordati in questo rocambolesco episodio della serie.

  10. La colonia su Marte: episodio del 2019. Si sta avverando nel 2022. Il desiderio di Lisa di raggiungere Marte nel 2053, si ritrova nell'episodio 16 della 27a stagione appellata come"The Marge-ian Chronicles" in cui poi l'intera famiglia è coinvolta a raggiungerla successivamente sul pianeta rosso. Nell'attuale realtà, Elon Musk sta già compiendo i primi viaggi cargo proprio sul pianeta di Marte.

Le Top Previsioni oltre il 2022

  1. Ivanka 2028: nell'episodio 4 della ventottesima stagione uscita nel 2016 con il nome di "La paura fa novanta XXVII", la figlia prediletta di Trump, già modella ed imprenditrice di successo diventa la nuova e palpabile futura presidente USA per lo stesso Homer, che indossa il badge col suo nome sulle prossime elezioni del 2028, tanto da impressionare e scatenare miriade di commenti su Twitter, riguardo l'ulteriore profezia in arrivo.

  2. L'automobile volerà nel futuro: in alcuni episodi, i riferimenti risultano essere molto prossimi sull'uso di un possibile mezzo volante; tanto che nella realtà è stata da poco autorizzata l'idoneità al volo per la prima due posti con motore BMW, detta Klein Vision ed ideata dall'ingegnere Stefan Klein.

  3. Email con ologramma: nello stesso episodio in cui Donald Trump diventa Presidente degli Stati Uniti, e cioè in "Bart to the future", vi è una scena in cui Bart riceve per posta una mail con ologramma.

  4. Cibo della realtà virtuale: sempre nell'episodio di "Bart to the future" un altra visione riguarda questa volta Homer e Marge che mangiano tramite dei tubi del cibo "virtualmente" ben cucinato e gustoso, come fosse vero. L'esperimento, chiamato Aerobanquets RMX è stato in realtà già presentato alla mostra del James Beard House di New York, in cui pochi e selezionati clienti, indossando un set VR hanno degustato un viaggio gastronomico tra immagini e cibi reali, offrendo un nuovo modo di fare Ristorazione.

Libri Consigliati:


gif