Biden-Day: Unity is the wor(l)d

Nel suo discorso durante l'insediamento del 20 Gennaio, Biden ha declamato molte volte al senso di Unità, come chiave di svolta per risollevare e guarire gli Stati Uniti. Ma cosa dicono i principali quotidiani del mondo occidentale a proposito del Biden-Day appena trascorso?

Diamo un occhiata ad alcune delle prime pagine più importanti.




In una Washington silenziosa, senza folla e soprattutto super militarizzata come una vera Fortezza a causa degli accadimenti a Capitol Hill lo scorso 6 gennaio, si procede nella massima sicurezza con la celebrazione di insediamento di Joe Biden, 46 esimo Presidente degli Stati Uniti D'America. Il cuore del discorso di Biden, dopo aver prestato giuramento sulla Bibbia, riguarda la celebrazione della Democrazia, come valore imprescindibile, che va protetto, combattuto e rispettato insieme alla speranza per un paese migliore e all'Unità come collante e medicina capace di far guarire gli Stati Uniti.


“Faccio riferimento al nostro primo patriota, George Washington: noi, il popolo. Questa è una grande nazione, di brave persone. C’è molto da ripristinare, molto da far guarire, da ricostruire, da guadagnare. La prima è il virus, abbiamo perso più vite che nella Seconda Guerra Mondiale.  Combattiamo la supremazia bianca, il nostro terrorismo nazionale. Serve unità. Io chiedo a tutti gli americani di unirsi a me. Evitiamo risentimento, rabbia, estremismi, violenza, disperazione. Possiamo generare una copertura sanitaria più equa. La nostra storia è sempre stata una lotta tra i nostri ideale e la realtà: la paura, il timore, il razzismo, la guerra civile, la depressione, le guerre mondiali, l’11 settembre. Il bene è sempre riuscito a prevalere. Storia, fede e ragione sono elementi chiavi per raggiungere unità. Senza unità non c’è ne pace né progresso: c’è rabbia e caos. Serve rispetto, non armi. L’America è migliore di quella che vedo oggi. Qui marciavano donne per il voto e oggi abbiamo una donna vicepresidente, questo è cambiamento". Joe Biden

Nello specifico, si noti come il termine di "Unità", sia stato il più espresso da Biden (circa 30 volte durante il suo discorso), il quale è stato poi ampiamente ripreso ed enfatizzato dai maggiori quotidiani americani ed europei, quasi fosse il nuovo Mantra degli Stati Uniti, capace di allontanare le ombre del Trumpismo, del Covid, che delle future minacce al paese.

I quotidiani presi in rassegna qui di seguito rispondono in modo quasi unanime al messaggio e alla promessa solenne che Biden fa davanti alla sua Nazione e cioè: "di combattere anche per coloro che non lo hanno votato, perché a differenza di Trump, è il Presidente di tutti".


Ora, che la fiducia dell'opinione pubblica è posta nei confronti di Biden, saranno i fatti a giudicare se il suo operato si rivelerà migliore di Trump, nei prossimi quattro anni di Presidenza e se il concetto di unità cosi tanto enfatizzato da Biden nel giorno del giuramento, renderà di fatto anche un "mondo più unito".

In definitiva, ecco le prime pagine sull'insediamento di Biden, che ci hanno colpito sul fatto del giorno, e cioè del Biden-Day.


OUTSIDER POST, con questo spazio di raccolta delle Notizie di alcune "Prime Pagine" dei quotidiani più autorevoli a livello internazionale, si intende offrire innanzitutto un Mood di riflessione e di Free Opinion sulle diverse sfumature stilistiche e di pensiero nel raccontare un determinato fatto di natura "Importante". Si noti inoltre, che moltissimi Newspapers, pur se ugualmente influenti, non sono stati inseriti, per una libera scelta di Outsider Post in relazione all'argomento presentato, ma che verranno certamente selezionati a secondo della tematica in oggetto.


"The Times"


Titolo: "E' il momento per l'unità".


Articolo: Joe Biden ha chiesto la fine della "guerra incivile" dell'America e ha fatto appello all'unità per guarire le profonde ferite del paese dal tossico tribalismo politico, dal dolore della pandemia e dalle lotte razziali. Per ristabilire l'anima e assicurare il futuro dell'America richiede molto più delle parole. Richiede la più sfuggente di tutte le cose in una democrazia: l'unità. ha concluso con un appello affinché la verità prevalga sulle bugie dopo la fine dell'era Trump.


Curiosità:

Nel suo discorso, Joe Biden non ha mai menzionato il suo precedessore, come fanno notare i due giornalisti dell'Articolo (D. Charter, H. Zeffmann) anche se il riferimento di porre fine alla "Guerra Incivile" è indiscutibilmente ovvio.



"The WSJ"


Titolo:"Biden richiama al senso di Unità".


Come ha detto il suo consigliere per la sicurezza Jake Sullivan al giornalista, Alex Leary, "questi sono i primi passi per anticipare il desiderio del presidente di impegnarsi nuovamente nel mondo".



"The Financial Times"


Titolo: "Ha prevalso la Democrazia".


Articolo: Il discorso inaugurale è un invito a ritornare alle norme e ai valori statunitensi. Dai tempi di Abraham Lincoln, i discorsi di inaugurazione contengono appelli all'unità. Raramente però, da allora, l'unità è stata un tema così centrale o ripetuto così spesso come ieri nel discorso di Joe Biden - ma raramente la democrazia americana si è sentita così fragile come oggi. L'America ha fatto un passo fondamentale per tornare a una cultura della verità. L'amministrazione entrante dovrà anche riparare la fiducia nei media tradizionali, e trovare il modo di frenare i discorsi di odio e la disinformazione sui social media. Solo se gli americani avranno la sensazione di vivere tutti nella stessa realtà, il Paese potrà davvero andare avanti.


Curiosità:

Ugualmente al discorso inaugurale di Trump che evocava alla "American Tribalism" e che diede il tono alla sua presidenza, dobbiamo sperare che l'appello di Biden per la fine della "Guerra Incivile" sia la sua. E perché sia America che il resto del mondo, non possono permettersi di vederlo fallire.


"The Independent"


Titolo:"Ha prevalso la Democrazia".


Articolo: Mentre prende l'incarico con una inaugurazione diversa da tutte le altre, Biden promette di unire una nazione divisa dalla crisi.


Curiosità:

The Independent, sceglie il medesimo titolo del Financial Times. La foto scelta per rappresentare il momento del dopo giuramento di Biden è davvero esplicativa, che con il dito alzato ringrazia condividendo la vittoria con i suoi sostenitori e sottolineando quell'impressione autentica di chi sente la piena responsabilità di :"essere il Presidente di tutti gli Americani".



"The Daily Mail"


Titolo:"Don se ne è andato, che entri Joe!".


Articolo: Cercando di voltare pagina su quattro degli anni più turbolenti nella storia dell'America, Joe Biden ha chiesto la fine della "guerra incivile" tra destra e sinistra. Il principale architetto di quella guerra, Donald aveva precedentemente lasciato poche ore prima la Casa Bianca per l'ultima volta, lasciando così un'eredità di caos e divisione.


Curiosità:

Le foto scelte per il passaggio di consegna, dal vecchio al nuovo presidente , sono davvero esemplari. Le due espressioni, di Trump accigliato e di Biden contento che abbraccia una moglie commossa, sono senza dubbio le due facce dell'America odierna.



"Bild"


Titolo: "Il mondo tira un sospiro di sollievo per il Ritorno dell'America".


Articolo: Trump non c'è più, Joe Biden è il nuovo Presidente degli USA.


Curiosità:

La prima pagina si concentra sui 5 momenti più importanti dell'uscita di Trump e la celebrazione di Biden: 1)Biden al centro, giura sulla Bibbia del 1893 mentre sua moglie sorregge la preziosa reliquia storica; 2) Biden fa il suo primo discorso alla Nazione, incitando all'Unità; 3) Biden che bacia la moglie dopo il giuramento; 4) Trump e Melania che salutano mentre abbandonano la Casa Bianca, vestiti completamente in nero (tranne la cravatta rossa di Trump); 5) Trump che prende il suo elicottero, salutando ancora tutti.


"Le Figaro"


Titolo:"Il sogno dell'Unità di Joe Biden".


Articolo: Il presidente esorta gli americani a riconciliarsi intorno ai valori della democrazia e della verità assicurando: "tutta la mia anima è votata a questo obiettivo".


Curiosità:

L'Editoriale risponde con il seguente titolo:"Il mondo rimesso a posto", dando un interessante punto di vista sulla futura politica di Biden. "l'America è affezionata a queste 'nuove partenze' simbolizzate dall'investitura presidenziale solennemente messa in scena. Il mondo assiste a questo folklore politico con un misto di ammirazione e scetticismo. Questa volta dappertutto si è levato un sospiro di sollievo. Dopo il mondo a soqquadro di Donald Trump, quello rimesso a posto di Joe Biden, la promessa a alleati e interlocutori internazionali del ritorno al dialogo multilaterale e di rifare degli Stati Uniti 'la grande forza del Bene nel mondo". L'Europa si rallegra per aver ritrovato un amico alla Casa Bianca impaziente di siglare con lui un nuovo patto fondatore delle relazioni transatlantiche. Biden è un liberale della vecchia scuola, certo non un missionario della democrazia, e avrà parecchio da fare sul piano interno. Se vogliono ritrovare un amico nella Stanza Ovale, gli europei dovranno rendersi utili. Questo è quello che si aspetta oggi l'America dall'Europa".



"El Pais"


Titolo: "La Democrazia ha vinto".


Articolo: Il presidente presta giuramento in una cerimonia emozionante al Campidoglio, che è stato preso d'assalto due settimane fa. Il democratico promette di rimettere insieme il paese dopo i quattro anni in cui Trump lo ha fatto a pezzi. Kamala Harris assume la vicepresidenza con un gesto verso le donne che sono venute prima.


Curiosità:

Al lato dell'articolo principale della prima pagina, vi sono due argomenti che riguardano da un lato l'emergenza Covid, contro il quale lo stesso Biden intende amministrare 100 milioni di vaccini nei primi 100 giorni; e dall'altro vi è il fatto che Trump ha concesso la grazia al suo ex consigliere Bannon, oltre altre 142 persone prima della sua uscita.


"La Repubblica"


Titolo:"Il riscatto dell'America".


Articolo: "Uniti nel nome dei diritti. Il discorso di insediamento del presidente non contiene solo la promessa di ricostruire il Paese ferito da Trumpismo, pandemia e crisi economica, ma soprattutto l'impegno a difendere la democrazia. La democrazia è fragile, ma ha vinto, ricostruiamo la nazione".


Curiosità:

Insieme al titolo centrale, sulla colonna a destra, vi sono alcuni fatti di questo giorno unico per l'America, che sono evidenziati, come: l'inno di Lady Gaga, il Non addio di Trump e quel viola cangiante, bandiera della vice Presidente Harris ed indossato anche da altre donne importanti: tra tutte dalla stessa Michelle Obama.